Judo

blank

Judo

Molte persone si avvicinano alla pratica del judo per difesa o per passione verso una disciplina sportiva diversa. In realtà la tecnica racchiude molto di più oltre al sistema di attacco e difesa. Ciò la rende un’attività sportiva molto adatta ai bambini. Questa antica tradizione giapponese si pone come obiettivo la caduta dell’avversario, che poi deve essere immobilizzato sulla schiena impedendo che si possa rigirare sulla pancia. Bisogna, in ogni modo, controllare che non si faccia male. Il vero scopo, che è perfetto per i più piccoli, è quello di prendere piena consapevolezza del corpo e dello spirito attraverso l’allenamento su attacco e difesa. Si perfeziona il proprio io per dirigerlo verso il ”servizio sociale” come sosteneva il suo fondatore all’inizio del secolo scorso. Spartan Academy Associazione Sportiva Dilettantistica si avvale della collaborazione di istruttori qualificati, atleti che hanno sviluppato grande competenza, si sono confrontati nelle gare a vari livelli e si sono messi a disposizione per condividere le loro conoscenze e abilità con gli allievi. Si lavora in una palestra sicura e attrezzata compiendo un vero e proprio percorso. Prima di arrivare all’incontro con gli ”avversari” bisogna fare un viaggio nel proprio io, comprendere lo spirito della disciplina e quindi acquisire la tecnica e affinarla. Sapersi difendere significa impedire l’attacco altrui, ma non far male. Si deve capire molto bene questo concetto. Gli allievi vengono suddivisi in gruppi secondo il livello e la fascia di età. Si preparano e si adottano piani specifici con lezioni che portano i principianti a diventare esperti e coloro che hanno già una certa esperienza ad allenarsi e a migliorare. Come ogni disciplina sportiva anche il judo consente di fare attività fisica per rimettersi o tenersi in forma. All’interno del centro i soci trovano persone pronte a guidarli a scoprire l’etica e la filosofia tipiche della disciplina. Spirito, mente e corpo lavorano all’unisono per colpire l’avversario in modo da farlo cadere e fanno lo stesso anche per evitare di ricevere i colpi e difendersi. Si abbandonano preoccupazioni e aspettative, cioè passato e futuro, per tenersi ben ancorati al presente e affrontare la sfida con consapevolezza e attenzione.